Con NeoVac la natura ha un futuro

Un’efficace salvaguardia delle risorse grazie all'uso di carta riciclata

Essendo un’azienda moderna, NeoVac si sente in ­dovere di rispettare le esigenze della natura e si ­impegna nella lotta allo spreco di risorse naturali. L'azienda ha quindi rinunciato completamente all'uso di carta in fibra fresca e utilizza solo carta ­riciclata, con risultati di grande effetto.

L'attenzione alla sostenibilità non è più una mera tendenza, è diventata una linea di pensiero. Dopo tutto, ai giorni d’oggi l'ecologia è di vitale importanza per mantenere un ambiente sano. Questo è il motivo per cui ­NeoVac con i suoi servizi e il suo supporto aiuta i suoi clienti ad avvicinarsi sempre più all’ecologia e alla sostenibilità. Con la fatturazione basata sul consumo si crea un incentivo al risparmio che riduce in modo consistente le emissioni di CO2 e induce a una maggiore parsimonia nel consumo di acqua potabile. In relazione al modello di calcolo CISE, ai clienti con fatturazione viene offerta la possibilità di fare a meno della carta e di assumere un ruolo di azienda moderna e sostenibile, che si impegna per un uso parsimonioso delle risorse naturali. I prodotti per l'approvvigionamento idrico vanno a beneficio delle scorte della preziosa acqua potabile. E con i nuovi ­servizi nel settore della consulenza energetica contri­buiamo all’affermazione di una produzione di energia sostenibile.

La gestione ambientale di NeoVac si riferisce all'offerta e alla propria condotta. Il nostro desiderio di soddis­-fare entrambi i requisiti è stato un motivo sufficiente per ­esaminare in modo più approfondito l'uso e l'approvvigionamento di carta.

L’inutilità della carta in fibra fresca
Per produrre carta fresca occorrono risorse incredibili. Per esempio, per 500 fogli di carta bianca normale A4 occorrono circa 3,5 kg di fibre di legno fresco, che purtroppo vengono ancora ricavate prevalentemente da ­alberi delle zone tropicali. Per la produzione vengono inoltre utilizzati 203 litri di acqua dolce e 35 kWh di energia. Al contrario, per la carta riciclata: per la produzione sono sufficienti 30 litri di acqua dolce e 15 kWh di energia, la materia prima della fibra viene ricavata completamente dal ciclo di riciclaggio.

Ecco perché tutto l’approvvigionamento di carta di NeoVac proviene al 100 % da carta da macero e soddisfa i severi standard della certificazione «Blauer Engel». Con ulteriori certificazioni viene controllata la provenienza della carta da macero e viene garantita la tracciabilità del processo di approvvigionamento.

Un ettaro di bosco in 3 anni
Con effetto impressionante. NeoVac ha bisogno di circa 21 tonnellate di carta all'anno: 5 000 kg di carta da ­lettere, 7 500 kg di carta per fotocopie, 4 100 kg di buste e 4 400 kg di materiale pubblicitario. La quantità di legno di fibra fresca necessaria per questo consumo corrisponderebbe a un ettaro di bosco svizzero in 3 anni. Una fibra di carta può essere riciclata anche fino a sette volte ed essere così riutilizzata in prodotti cartacei. Da un punto di vista ecologico e per la salvaguardia delle ­risorse naturali – foresta, acqua, energia – è quindi ­coerente usare carta riciclata.


Risparmio annuale facendo uso di carta riciclata:

-1 500 000 litri
-175 000 kWh
-125,5 alberi

alla panoramica