Caran d'Ache rivestimenti per cisterne

Due serbatoi dell'olio da riscaldamento risanati nella sede principale della Caran d’Ache.

Dalla fondazione avvenuta 100 anni fa, la Caran d'Ache è una presenza imprescindibile nel mondo dei colori. All'inizio del centenario di questa azienda la NeoVac SA ha risanato due cisterne dell'olio da riscaldamento collocate sul terreno aziendale.

Nel 1915 è stata costituita a Ginevra la piccola azienda che ha aperto la strada all'attuale colosso. Nove anni dopo Arnold Schweitzer acquisiva la «Fabrique Genevoise de Crayons», cambiandole nome. Con «Caran d’Ache» sceglieva intenzionalmente un nome in omaggio all'artista francese Emmanuel Poiré il quale, come pseudonimo, utilizzava il termine russo che significa matita e che, in lingua russa, si pronuncia appunto «Karandasch». Nel 1974 Caran d’Ache ha trasferito la sede da Ginevra alla località di Thônex.

Legislazione in materia di serbatoi interrati

Con una modifica della legge sulla protezione delle acque apportata l'1º gennaio 2007 il legislatore ha stabilito che tutti i serbatoi interrati che non dispongono di una vasca di raccolta devono essere a doppia parete. Ne consegue che, dalla fine dell'anno scorso, tutti i serbatoi che non possono essere controllati visivamente devono essere a doppia parete. Questo vale anche per gli impianti di deposito interrati di Thônex.

Rivestimento interno del serbatoio – la soluzione ideale

Per i due impianti del volume di 100’000 litri ciascuno sono stati confezionati rivestimenti interni fatti su misura presso la sede della NeoVac AG a Oberriet. Il manto sintetico resistente all'olio e a perfetta tenuta viene integrato nel serbatoio monoparete interrato. Il sistema a doppia parete viene controllato costantemente con un rilevatore di perdite a depressione ed è quindi sicuro al 100 %.

Gli impianti della Caran d’Ache sono quindi tornati a essere allo stato dell'arte.

Storia della Caran d’Ache

  • 1915 Fondazione della «Fabrique Genevoise de Crayons»
  • 1924 Arnold Schweitzer rinomina l'azienda in «Caran d’Ache»
  • 1929 Compare la prima Fixpencil del mondo con portamine
  • 1952 Primo NeoColor®
  • 1969 La classica penna a sfera con fusto esagonale in metallo completa la collezione
  • 1974 Trasferimento in località Thônex
  • 2012 L'azienda a carattere famigliare passa nelle mani della quarta generazione
  • 2015 100° giubileo e nuova veste

Panoramica di riferimento