FPT Motorenforschung AG di Arbon

La FPT Motorenforschung AG di Arbon è nata dalle aziende che si sono succedute alla Saurer, quando questa ha cessato le attività legate ai veicoli commerciali. Oggi la FPT Motorenforschung AG fa parte della FPT Powertrain Technologies. Essa sviluppa e realizza prodotti anche per il mercato libero delle applicazioni per i veicoli e per l’industria. La NeoVac ha potuto garantire l’intera alimentazione di carburante per i 30 box di prova di Arbon.

Nel 1853, Franz Saurer costituì la sua fonderia di ghisa per articoli casalinghi a San Gallo. Dopo il trasferimento ad Arbon, in Turgovia, ebbe inizio, nel 1869, la produzione di macchine ricamatrici. Nel 1903, la Saurer SA iniziò la produzione di veicoli commerciali creandosi ben presto di un’ottima fama. Il successo fu tale che l’azienda, nel 1914, decise di concentrarsi interamente su questo settore. Ad Arbon, oltre ai camion, si producevano anche autobus. Ben presto la Saurer SA, grazie a diverse innovazioni, acquistò fama mondiale e iniziò a concedere licenze per la costruzione dei suoi veicoli in diversi paesi. Dagli anni ’30 al 1990, i veicoli commerciali prodotti nella Svizzera orientale hanno popolato le strade svizzere. Nel 1983 fu consegnato l’ultimo Saurer civile, nel 1986 l’esercito ricevette l’ultimo «10DM»

L’organico del personale come specchio dell’economia

L’organico del personale alla Saurer si riflette nei successi e nelle battute d’arresto della fabbrica di macchine della Svizzera nord-orientale: tra il 1890 e il 1920, il numero degli addetti è salito da 264 a 2’918 unità. L’apice assoluto è stato raggiunto nel 1963 con 4’513 dipendenti. Tra questi due periodi, l’azienda pagava il proprio tributo alla seconda guerra mondiale. Gli affari con l’estero crollarono drasticamente. Dei 3’235 autocarri prodotti tra il 1940 e il 1944, 234 furono venduti all’estero, 11 dei quali in Germania. Con l’inizio degli anni ’90, la nuova Saurer SA si concentrò nuovamente sulla produzione di macchine tessili e dal 2007 è una filiale della OC Oerlikon Corporation SA.

Rilevata dalla Fiat negli anni ‘90

Intorno al 1990, il costruttore italiano di autocarri IVECO, facente parte del Gruppo Fiat, rilevò il reparto Ricerce Motori. Da allora, la nuova Dereco SA sviluppa i motori per il Gruppo Fiat. La FTP ricerca Motori SA è impegnata nella ricerca e innovazione stessa, contemporaneamente è attiva anche sul mercato libero nel campo delle autovetture e veicoli commerciali.

Oggi 210 dipendenti sviluppano la tecnologia diesel svizzera

All’interno dello sviluppo prodotti FPT, la FPT Motorenforschung è il centro tecnico dei prodotti medium e heavy duty per applicazione in veicoli commerciali, macchine edili, macchine agricole, applicazioni industriali e marine. I 210 dipendenti (ingegneri, informatici, meccanici, elettronici, progettisti) sviluppano i futuri prodotti della FPT. I punti centrali dello sviluppo sono la riduzione delle emissioni di gas di scarico al livello di Euro VI, USA 2010 per i veicoli commerciali, Euro 6 per i veicoli commerciali leggeri e Tier 4/stage 4 per le macchine. Sin dall’introduzione dei valori limite, le emissioni sono state quindi ridotte del > 98 %. Naturalmente i motori vengono sviluppati anche dal punto di vista di un’elevata densità di potenza, basso consumo di carburante, lunga durata e massima affidabilità. I principali punti tecnici sono lo sviluppo della combustione, il post-trattamento dei gas di scarico, la sovralimentazione, lo sviluppo meccanico, l’elettronica dei motori, progettazione, simulazione e calcolo. Anche la tecnologia di prova viene sviluppata in azienda.

Approvvigionamento di box di prova

Per la citata tecnologia di prova, la NeoVac SA ha garantito l’alimentazione di carburante. 30 box di prova sono stati dotati ciascuno di un collegamento biodiesel e diesel. L’impianto completo corrisponde interamente e completamente al profilo di esigenza grazie all’esecuzione in acciaio al cromo (V2A). Con i diversi collettori di distribuzione e uscite è quindi possibile collegare un banco di prova dopo l’altro dal circuito esistente alla nuova alimentazione.

Ringraziamo la FPT Motorenforschung per l’interessantissimo ordine.

Le tappe fondamentali della ricerca ad Arbon

  • 1934, affermazione dell’iniezione diretta diesel, brevetto Saurer
  • Motori per veicoli commerciali con sovralimentazione con turbocompressore a gas di scarico in serie dal 1971
  • 1985, il primo motore diesel piccolo a funzionamento rapido con iniezione diretta e sovralimentazione con turbocompressore a gas di scarico
  • Ricircolo dei gas di scarico di serie a partire dal 1989 (motore diesel piccolo)
  • 1970 – 1990, sviluppo del sistema di iniezione Common Rail, vendita a Bosch, di serie sui motori dei veicoli commerciali a partire dal 2000
  • 1989, primo motore diesel per veicolo commerciale con turbina a geometria variabile

Le attrezzature tecniche della FPT Motorenforschung

  • 30 banchi di prova ultramoderni (banchi di prova stazionari e transitori), banco di prova della rumorosità, banchi di prova del freddo, banco a rulli per gas di scarico, diversi banchi di prova per diagnostica e componenti
  • Officina per prototipi
  • Laboratorio per iniezione, flusso, resistenza in esercizio, tecnologia per la misurazione dei gas di scarico, posttrattamento dei gas di scarico, metrologia, elettronica
  • Calcolatori e sistemi di simulazione ultramoderni

I dati dell’ordine della NeoVac SA

  • Tre pompe dosatrici ad ingranaggi in acciaio inox con innesto magnetico
  • 444 m di tubo in acciaio al cromo V2A
  • 80 curve in acciaio al cromo V2A
  • 100 raccordi a T in acciaio al cromo per uscite e diramazioni
  • 60 m di tubo di sicurezza Flexwell
  • Tutti i componenti sono stati piegati e saldati sul posto

Panoramica di riferimento