Risanamento di serbatoio aerodromo di Lodrino

La NeoVac SA ha risanato il serbatoio dell'acqua potabile di Briüra sopra Lodrino. Ai tecnici si è aperto un panorama mozzafiato sopra la valle del Canton Ticino e l'aerodromo di Lodrino, dove di tanto in tanto arrivava e partiva qualche piccolo aereo. Nessuno dei tecnici immaginava che nel 1930 da qui era decollato un italiano per un volo passato alla storia.

Dopo l'ascesa al potere dei fascisti in Italia nel 1937, Giovanni Bassanesi emigrò in Francia dove, malgrado soffrisse il mal d'aria, riuscì a conseguire il brevetto di volo. Antifascista  convinto, Bassanesi faceva parte del movimento locale e decise di effettuare il suo storico volo decollando da Lodrino nel Canton Ticino.

Superato il confine
Giovanni Bassanesi si levò in volo l'11 luglio 1930 insieme a Gioacchino Dolci in direzione dell'Italia. Superato il confine di stato italiano, i due gettarono sopra Milano 150’000 volantini di propaganda antifascista che invitavano la popolazione a insorgere contro il fascismo. Tornato in Svizzera e lasciato Gioacchino Dolci a Lodrino, volle proseguire da solo il volo per Zurigo. Ma non riuscì mai a raggiungere la sua destinazione. A causa del maltempo fece un atterraggio d'emergenza sul Gottardo, riportando la frattura della gamba sinistra.

Processo giudiziario
Come il volo, anche il processo suscitò grande interesse nel mondo. Dopo l'atterraggio di emergenza sul Gottardo, Giovanni fu arrestato dalle autorità e fu condannato a quattro mesi di reclusione per aver violato le disposizioni sulla navigazione aerea. Alla fine del 1930 fu espulso dalla Svizzera. Quando nel 1939 tornò in patria, anche il governo italiano lo espulse dal paese.

Captazione ingegnosa
Ammettiamolo, i lavori della NeoVac non hanno suscitato lo stesso interesse mondiale.  Ma il progetto ha certamente posto un segno almeno nella storia, almeno nella storia dei risanamenti. Per la prima volta un serbatoio da noi risanato capta da un fiume acque di superficie che vengono trattate con uno speciale sistema di micro e ultrafiltrazione.

Risanamento completo di NeoVac
Per conto del comune di Riviera la NeoVac si è occupata di tutti i lavori sul posto, dagli interventi di apertura dei muri fino al rivestimento, alla pulizia e alla disinfezione del nuovo manto adatto per acqua potabile. Il risanamento delle due camere è andato a buon fine anche grazie all'ottima collaborazione con l'ufficio tecnico Bonalumi Ferrari Partner SA Studio  ’ingegneria,
Giubiasco e al consulente Tiziano Paolini del Laboratorio acqua viva e tutti i collaboratori del comune di rivera.

Committente Comune di Riviera
Serbatoio Briüra, camere da 100 m3 e 340 m3

Prestazioni della NeoVac SA
Interventi di demolizione, carotaggi, sezionamento muri per le nuove porte a pressione, posa porte, passaggi murali (nuove condotte in acciaio al cromo e PE), nuova compensazione della pressione, rivestimento con manto, pulizia e disinfezione.

Trasporto
Organizzato dal cliente con elicottero

Panoramica di riferimento